Biografia

25 maggio 2014

Salvatore Colazzo

Salvatore Colazzo (1960), Professore straordinario di Pedagogia Sperimentale e Preside  della Facoltà di Scienze della Formazione, Scienze Politiche e Sociali dell’Università del Salento, è nato a Melpignano (Lecce).  Aderisce al Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, della cui giunta direttiva è stato membro, fin quando non ha lasciato l’incarico per assumere quello di Preside.

Ha seguito gli studi musicali e parallelamente quelli umanistici. Laureatosi in filosofia presso l’Università degli Studi di Lecce (ora Università del Salento) nel 1985, discutendo una tesi sulla didattica dell’educazione musicale, sotto la guida di Roberto Maragliano, ha svolto intensa attività giornalistica, in affiancamento all’insegnamento, che dapprima ha svolto nella Scuola Media inferiore e superiore  (dal 1979 al 1986) e successivamente nei Conservatori di Musica di Pescara, Monopoli e Bari.
Docente di ruolo di Storia della Musica nella Scuola di Didattica del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari fino all’anno accademico 2001-2002, dall’anno accademico 2002-2003 e fino a fine aprile 2005 è stato ricercatore di Pedagogia e Didattica Speciale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Lecce.

Da maggio 2005 fino a giugno 2012 è professore associato di Pedagogia Sperimentale (M-Ped/04) presso la medesima istituzione.

La sua attività di ricerca è stata svolta nel Dipartimento di Scienze Pedagogiche, Psicologiche e Didattiche dell’Università di Lecce, divenuta poi del Salento. A seguito della cd. Riforma Gelmini,  si è avuta la ristrutturazione degli organismi accedemici con ridefinizione e aggregazione degli organismi accademici. Egli ha afferito al  Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo (marzo 2012), continuando a sviluppare le principali direttrici della ricerca: gli ambienti di apprendimento interattivi, il paradigma socio-costruttivista, la relazione educativa, la comunicazione formativa, l’innovazione metodologico-didattica, la pedagogia di comunità e i dispositivi metodologici per promuover empowerment comunitario, il linguaggio pedagogico.

Tra le altre cose, ha studiato WebQuest, metodica assunta a “palestra” del pensiero abduttivo, progettando e mantenendo un sito che agevola i docenti a elaborare attività didattiche basate su webquest.  (Cfr. i siti Webquest.it e Apprendereonline.it).

Attualmente insegna Pedagogia Sperimentale nel corso di Laurea Specialistica interclasse di Filosofia e Scienze dell’Educazione e Docimologia nel corso di Scienza e tecniche psicologiche . Ha insegnato Progettazione e valutazione d’intervento formativo sia nei corsi della laurea di base sia in quelli della specialistica di Scienze Pedagogiche. Ha insegnato, fra l’altro,  Teatro d’Animazione, Animazione musicale e teatrale, Teorie e tecniche dei media, Pedagogia dei media, Psicopedagogia delle differenze individuali, Teoria e tecniche dei media.

Iscritto sin dal 1991 all’Ordine Nazionale dei Giornalisti in qualità di pubblicista, ha dato impulso e ha diretto alcune testate locali, come “Noema” e “Titivillus”. Ha diretto il bimestrale “Grecìa ta-neama”, per la tutela e la valorizzazione della cultura grika. Attualmente è direttore responsabile della rivista culturale on-line “Amaltea“, dell’omonima casa editrice, fondata e diretta da Ada Manfreda, presso la quale svolge attività di consulenza editoriale. Convinto assertore della necessità che l’impegno intellettuale si traduca in concreta operatività, ha favorito la nascita di numerose iniziative culturali.
Ha pubblicato importanti saggi per significative riviste nazionali, come “Nuova Rivista Musicale Italiana”, edita dalla RAI, “Riforma della Scuola”, un tempo fiore all’occhiello degli Editori Riuniti, “Res” della Elemond, “Segni e comprensione”, “Studi sulla formazione”. Alcuni suoi lavori sono stati tradotti anche all’estero.
E’ autore di testi per i seguenti editori:
- Editori Riuniti (Guida alla musica);
- Capone (La musica negata);
- L’Editore (Musica e civiltà del computer);
- Pellegrini (Il linguaggio sonoro e l’educazione musicale);
- Mondadori (Dal rock al clavicembalo);
- Media2000 (Sonde. I media, la cultura, l’arte nella civiltà postmoderna);
- Amaltea (Didattica multimediale; Insegnare e apprendere in rete; Prospettive musicali; Estasi brevi);
- McGraw Hill (Progettazione e valutazione dell’intervento formativo);
- Carocci (L’apprendimento digitale).
- Armando (Sapere pedagogico).

Suoi contributi sono compresi in volumi collettanei usciti per EdT di Torino, Electa, Adda, FrancoAngeli, ERI-Rai, Manni, ecc.
L’intensa attività di scrittura lo ha portato a frequentare numerosi ambiti di studio: nel campo saggistico ha offerto riflessioni in campo musicologico, estetico, pedagogico e didattico. Si è misurato anche con la scrittura creativa, pubblicando un romanzo breve (La dolcezza dei seppelliti), un libro di racconti (Pause), alcuni adattamenti teatrali (Teatro a Malandrino), il libretto di uno spettacolo di teatro-musica (Sotto i colpi del sole di ferro), con musiche di Cosimo L. Colazzo,  la sceneggiatura e la regia di un’azione teatrale (Serata futurista).
E’ socio di alcune importanti società scientifiche, quali la SIdM, la SIeL, la SIRD, la SIREM (che ha contribuito a fondare) , la SIDAM, la SIPNEI. In alcune di queste ha fatto parte del direttivo. E’ socio della SIAF, un’organizzazione professionale di Counselor: dal 21.12.2010 è infatti Counselor trainer iscritto nei Registri di Certificazione Professionali di quest’associazione col n. di codice: PUO88T-CG. Da giugno 2012 è membro del Consiglio direttivo della sede regionale pugliese della SIAF, di cui è divenuto presidente nel marzo del 2013.
E’ stato membro, nel triennio 2003-2005, del Comitato Tecnico-Scientifico dell’IRRE Puglia.
E’ socio fondatore dell’Associazione onlus “NEVA per la gestione della malattia neoplastica e vascolare”, che ha sede presso il Presidio Ospedaliero “Veris Delli Ponti” di Scorrano (Lecce), nell’ambito della quale si occupa di interventi di carattere pedagogico ed educativo.

E’ stato, nell’anno accademico 2003/2004, professore a contratto presso l’Università della Valle d’Aosta, dove ha insegnato Psicopedagogia delle differenze individuali e Analisi del sistema educativo.
Ha insegnato Metodi e Tecniche dell’apprendimento cooperativo nel Master dell’Università di Lecce “Esperto dell’intervento psicologico della scuola”; Metodologie e tecniche del lavoro di gruppo e Pedagogia dei Media nella Facoltà di Sociologia dell’Università del Salento; Metodi e tecniche della FaD nella Facoltà di Scienze della Formazione.
Ha coordinato il Corso di Perfezionamento “Mediatori e-learning” (anno accademico 2003/2004), svolgendovi anche attività didattica.
Ha collaborato con la Provincia di Lecce, è stato infatti nel gruppo di ricerca e valutazione di EQUAL DMT (Donne Media Tecnologia), un progetto europeo finalizzato a studiare il digital divide come causa di esclusione sociale, progettando e realizzando interventi formativi atti a ridurlo (Cfr. http://www.ricercadidattica.it/dmt/rubrica.php?rub=18) , e successivamente nel Progetto Slalom, sul tema delle pari opportunità.
Ha progettato la piattaforma elettronica per l’erogazione di servizi e-learning “Didatticaonline.com” (vedi agli indirizzi http://www.didatticaonline.com; http://www.didattica-online.it).
Svolge attività di consulenza e docenza per Enti di Formazione. Collabora, in qualità di aggiornatore e di consulente, con numerose scuole della provincia di Lecce.

E’ nel Comitato Scientifico della Fondazione Terra d’Otranto con sede in Nardò  (Le).

Nell’anno accademico 2006-2007 è stato nel comitato direttivo del Master “Nuovi Media e Formazione”, svolto dall’Univesità di Foggia in collaborazione con l’Università del Salento. Qui ha coordinato il Modulo “Progettazione di contenuti per i media digitali” e ha tenuto gli insegnamenti di “Progettazione di interfacce uomo-macchina per la formazione”; “Scrittura creativa per i nuovi media” e ha coordinato il “Laboratorio di progettazione di ambienti multimediali e piattaforme e-learning”.
Nel medesimo anno accademico ha insegnato nel Master organizzato dal Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce denominato “Management del sistema artistico-culturale”.

Ha fondato, assieme ai suoi allievi e collaboratori “EspérO“, azienda spin-off dell’Università del Salento, che opera nell’ambito della formazione, secondo metodologie didattiche innovative basate sui principi dell’apprendimento esperienziale, dell’apprendimento per metafore e dell’outdoor training. L’azienda ha avuto il suo battesimo il 2 ottobre del 2009. All’interno di “EspérO” coordina le attività di ricerca.
Ha partecipato al Progetto Sud-Est, che ha visto, nel periodo 2007-2008 la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce, del Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce, dell’Università del Salento e dell’Università di Macerata, in rete per l’organizzazione di servizi innovativi per l’orientamento. E’ nel comitato tecnico-scientifico del Master per la dirigenza scolastica “Master Mundis”, promosso dalla CRUI, attualmente in svolgimento presso l’Università del Salento.
Nel 2011 ha coordinato per l’Organismo per la formazione in sanità della Regione Puglia, il Corso di formazione  ”Le ricadute della formazione in sanità”.
Ha progettato e dirige il Master di II Livello: “Pedagogia della Salute – Approccio sistemico”, attualmente in atto.
Ha partecipato ai PRIN (Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale) del 2003 (coordinatore nazionale: Nicola Paparella), collaborando ad una ricerca su “Tirocinio, laboratorio didattico e tecnlogie di formazione a distanza”, e del 2006 (coordinatore nazionale: Luciano Galliani), collaborando ad una ricerca su “Costruzione di ontologie, learning objects e comunità di pratiche in contesti multiculturali e multilinguistici e per aree tematiche specifiche (simulazione, progettazione e comunicazione educative)”.  Nel PRIN 2009 “Qualità della ricerca e documentazione scientifica nelle scienze pedagogiche“, coordinato a livello nazionale da Umberto Margiotta, occupandosi di ontologie e valutazione della ricerca, nonché di questioni inerenti la teoria e la metodologia della videodocumentazione della ricerca in ambito socio-educativo.

E’ docente nell’ambito della Dottorato dell’Università del Salento in “Pedagogia dello sviluppo” a partire dal XXI ciclo. Ha collaborato con il dottorato della Scuola Superiore ISUFI di Lecce – Settore Beni Culturali “Conoscenza e valorizzazione del Patrimonio Culturale”, XXI ciclo, settore Beni Culturali, svolgendo lezioni di Pedagogia dei media.
E’ direttore del Centro Dipartimentale Ulpia per i servizi di e-learning.

E’ coordinatore del Gruppo di Ricerca in “Pedagogia della Salute”, costituitosi presso il medesimo Dipartimento (D.D. n. 9/2010 del 29.03.2010).

E’ stato membro della Giunta direttiva del  Dipartimento di Scienze Pedagogiche, Psicologiche e Didattiche dell’Università del Salento. Da marzo 2012 a marzo 2013 è stato membro della Giunta direttiva del Dipartimento di Storia, Società e Scienze sull’Uomo.

Nell’ambito di questo Dipartimento dirige oltre che il Gruppo di Ricerca in Pedagogia della Salute anche il Centro Ulpia, che si occupa di nuove tecnologie applicate ai processi di apprendimento digitale. Nell’ambito del Centro Ulpia funziona il Laboratorio di tecnologie per la comunicazione educativa, che presiede alle attività della web-tv “NetApprendere” e di una piattaforma e-learning, entrambe reperibili su CAME (http://www.came.unisalento.it). La web-tv “NetaApprendere” (http://came.unisalento.it/media/category/netapprendere/) è pensata, con le sue rubriche, come un servizio offerto al territorio per favorire processi di formazione continua.

Da dicembre 2010 è membro del Nucleo di Valutazione dell’Università Telematica Pegaso di Napoli. Presso la medesima università tiene, dal 2011/2012, l’insegnamento di Teoria e tecnica dei media; da aprile 2012 è componente del Collegio dei docenti del Dottorato in “Diritto, educazione e sviluppo”.

Il 17 novembre 2011 è stato dichiarato idoneo nel Concorso a n. 1 posto di Professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Umane della medesima università, per il settore scientifico disciplinare M-PED/04, iuxta procedura indetta con Decreto presidenziale n. 29 del 19 giugno 2007, il cui avviso pubblico fu pubblicato in GU – serie speciale n. 50 del 27 giugno 2008. (Decreto rettorale di approvazione degli atti: n. 158 del 17 novembre 2011).

Il 14 maggio 2012 l’Università del Salento, con DR n. 583 lo nomina Professore di prima fascia di Pedagogia Sperimentale.

Il 27 marzo 2013 il Consiglio di Facoltà di Scienze della Formazione, Scienze Politiche e Sociali lo propone a ricoprire la carica di Preside della stessa e il 29 marzo 2013 con proprio decreto (il n. 313) il Rettore lo nomina Preside della sopranominata Facoltà.

I commenti sono chiusi.